7x06X I Pupazzi di Neve

Il Dottore si ritira in isolamento dopo la scomparsa di Amy e Rory per mano degli Angeli Piangenti, sentendosi in colpa. A Londra nel periodo vittoriano, intanto, una strana neve scende dal cielo, essa sembra avere una vita propria e il Dottore inizia a incuriosirsi. Nel frattempo il Dottore incontra la cameriera di una taverna di nome Clara Oswald, la ragazza inizia a provare curiosità nei confronti del bizzarro uomo. La ragazza segretamente è anche una badante che si occupa dei figli di un nobil uomo vedovo. I bambini hanno paura perché credono che la loro vecchia governante, morta dopo essere caduta in un lago ghiacciato, sia tornata in vita. Clara chiede aiuto alla famosa investigatrice velata, Madame Vastra; lei, Strax e Jenny chiedono al Dottore aiuto, che accetta e va a vedere i bambini. Clara sostiene che le paure dei bambini nei confronti della vecchia governante (che non avevano mai preso in simpatia) abbiano permesso al cadavere congelato della donna di rianimarsi, infatti la neve ha la capacità di riflettere i pensieri altrui. Il Dottore scopre che dietro a questa faccenda c'è il Dr. Simeon, un uomo spregevole che cerca di tirare fuori il massimo potenziale dalla neve infondendo in essa tutta la sua malvagità e avidità. L'uomo si incuriosì alla neve quando era un bambino, infatti la misteriosa neve cadde a Londra molti anni prima e il piccolo mentre giocava a costruire un pupazzo di neve sentì la voce di questi nella sua mente. Da quel momento Simeon passò tutta la sua esistenza a studiarla per fare in modo che essa possa esistere con un vero corpo. Il Dottore intuisce che la chiave alla risposta è la governante morta, infatti la neve ha la capacità non solo di riflettere ma anche di conservare memoria. In questo caso la neve ha assorbito l'essenza della governante e ha creato una statua di ghiaccio vivente in grado di potersi muovere anche in ambienti caldi senza essere distrutta come accade invece per i pupazzi di neve animati dalla neve e trasformati nel suo esercito. Per evitare che la statua di ghiaccio cada nelle mani di Simeon che, in questo modo, la replicherà all'infinito per costruire un esercito invincibile, il Dottore e Clara si arrampicano su una scala attaccata ad una nuvola fino ad arrivare al TARDIS. Qui il Dottore, senza spiegarsene bene il motivo, decide di fidarsi totalmente della ragazza e darle la chiave del TARDIS. Ma in quel momento la statua di ghiaccio, che lentamente aveva seguito i due, afferra la ragazza ed entrambi cadono dalla nuvola. La statua va in frantumi e Clara rimane gravemente ferita. Il Dottore, arrabbiato, decide di affrontare Simeon faccia a faccia. Consegna all'uomo una scatola dicendo che lì si trovano gli ultimi pezzi della statua ma quando la apre Simeon viene morso da un verme della memoria, una creatura in grado di cancellare totalmente la memoria delle persone e nel fare questo il legame tra Simeon e la neve si spezza per sempre. Dato che la neve era solo in grado di riflettere i pensieri, ciò che l'uomo aveva sempre scambiato per una voce aliena era soltanto la voce della parte oscura della sua mente. Distrutto il legame, però, la neve non viene distrutta giacché ora, proprio grazie al Dottore, ha un corpo fisico da abitare e controllare ed è proprio quello senza vita di Simeon. Si trova così davanti alla manifestazione fisica di un suo antico nemico, la Grande Intelligenza. Nella zuffa, tra i due, il Dottore sembra avere la peggio quando all'improvviso l'uomo cade a terra morto e la neve si trasforma in acqua insieme al suo esercito di pupazzi. Proprio per la capacità della neve di riflettere, ora una mente superiore a quella di Simeon ha iniziato a emanare un dolore tale da far piovere lacrime salate, Clara sta infatti morendo e neppure la tecnologia di Strax in campo medico può salvarla. Il Dottore torna dalla ragazza e ascolta le sue ultime parole "corri sapientone, corri. E ricordami". Le stesse identiche parole detta da un'altra ragazza di nome Oswin Oswald su un lontano pianeta nel futuro. Così il Dottore si rende conto che, per quanto fosse impossibile, entrambe erano Clara, infatti nella lapide della badante il Signore del Tempo legge il suo nome completo, "Clara Oswin Oswald". Per risolvere questo dilemma, dopo il funerale di Clara, il Dottore sale sul TARDIS e parte nel futuro. Nello stesso punto del cimitero, un secolo dopo, una donna di nome Clara Oswald passa tra le tombe di un vecchio cimitero per fare una scorciatoia.
 
Dottore: 11° (Matt Smith)
Companion: Clara Oswald (Jenna Louise Coleman)
Nemico: La Grande Intelligenza